Nicola Andreini

CrossFit Pistoia-Club-della-corsa-ripetute-in-salita

Hai seguito i nostri precedenti allenamenti del Club della Corsa?

In caso affermativo possiamo passare a un allenamento di livello superiore, in caso negativo compila il form di contatto in fondo alla pagina e te li invieremo in privato.

Nella sessione che qui ti presentiamo si parla di ripetute in salita, è una metodica di cui hai sicuramente sentito parlare.

Attenzione! Ci si rivolge principalmente ad atleti ed appassionati di CrossFit e di Functional Training/Allenamento funzionale.

Clicca qui per leggere il nostro articolo sulla differenza tra CrossFit ed Allenamento Funzionale

Quindi se sei uno specialista della corsa sulla breve media o lunga distanza sicuramente non ti troverai d’accordo con noi. Queste sono indicazioni speciali e non specifiche, non sono volte a migliorare esclusivamente la tua capacità di corsa ma ad inserire la capacità di corsa all’interno di un più vasto ventaglio di capacità condizionali, tutto chiaro?

Possiamo proseguire.

É ovvio che correre in salita sia un ingaggio ben maggiore della corsa in piano, come sottoprodotto ha poi la tediante ed insidiosa necessità di subire una discesa per tornare al punto di partenza. Fare scatti o sessioni di resistenza in salita dona infatti una nuova dignità ai “tappeti” per correre, ma non ne parleremo in questa sede.

Se hai uno “scudiero” a tua disposizione lo puoi usare per farti trasportare in discesa di nuovo al punto di partenza e recuperare davvero al massimo per poter dare di nuovo tutto nello sprint successivo senza “ghisare” le gambe frenando in discesa.

Se non lo hai torna giù piano piano controllando battito e respirazione.

Come prima sessione di scatti in salita abbiamo preso una distanza breve che dovrebbe consentire a tutti di imprimere una buona accelerazione, quindi 60 metri.

Le variabili di una corsa in salita sono tre:

  1. Pendenza, si esprime in percentuale;
  2. Distanza, si misura in metri;ù
  3. Velocità, si misura in metri al secondo

Come lavora il nostro corpo correndo in salita?

Attiva un vasto reclutamento di fibre muscolari. Con metodo ed esperienza si riesce davvero ad attivare anche le fibre con tempi di latenza maggiori che in genere sono assenti dalle principali sessioni allenanti. Lo potremmo leggere come un particolare allenamento di forza.

3 indicazioni fondamentali per correre in salita:

  1. Dacci dentro di braccia! Usale come se tu fossi un felino, braccia in tirate e gambe in spinta. Ho personalmente sperimentato questa tecnica nel superamento di bruschi dislivelli nelle salite di scialpinismo su neve fresca. Le braccia devono lanciare i bastoncini e poi trazionare alla forsennata mentre le gambe spingono;
  2. Busto in avanti ed anticipo delle spalle. Imprimi torsione al busto ed attiva le spalle senza contrarre i pettorali, questo evita che tu ti pieghi eccessivamente su te stesso;
  3. La rullata completa del piede non è necessaria, ripensa al felino del punto uno e poni il focus della tua attenzione sull’avampiede;

Dove farlo:

Se come noi abiti a Pistoia il luogo d’elezione è questo:

Fai qui le tue ripetute in salita

magari ne esistono altri ma qui passano poche auto e la pendenza è quasi ottimale

 

Buon allenamento!

 

Vorrei maggiori informazioni!

Nicola Andreini
Related Post
Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*