Silvia stacca pesante
In memoria del Grande Jón Páll Sigmarsson mi piacerebbe sottolineare l’importanza di questo esercizio nella preparazione aspecifica a qualsiasi Sport, da quelli di situazione, ai multifattoriali, passando anche per quelli di squadra e ciclici.
.
Lo Stacco da Terra condiziona il nostro corpo alla massima attivazione neuronale
per cercare di reclutare in maniera massiccia il massimo quantitativo di unità motorie deputate allo svolgimento dell’alzata, questo permette di aver un transfer sul potenziale di attivazione anche nei gest Sport specifici; il percorso del bilanciere è guidato e relativamente breve, il tempo d’apprendimento per un ottenere una buona tecnica è basso: queste caratteristiche ci permettono di poter inserire il movimento in qualsiasi preprazione off season, traendo da esso il massimo risultato possibile. I benefici dati dalla pratica costante saranno relativi al condizionamento generale della muscolatura del core e delle gambe, dei muscoli della presa e di quelli posturali, deputati a mantenere il rachide in posizione fisiologica.
.
Recenti studi hanno associato la pratica corretta e programmata dello Stacco da Terra alla diminuzione del mal di schiena e di alcuni disturbi posturali, contrariamente a quanto si pensava fino a pochi anni fa.
.
Il mio consiglio è di imparare la tecnica corretta di questo esercizio e continuare ad allenarlo in maniera progressiva. Magari anche con le infinite varianti StrongMan.
Antonio a.k.a. “Kong” Chiarelli

Lo “stacco” sarà la tua prossima ragione di vita?

Ottimo, ti abbiamo “contagiato”!

Compila il form di contatto qui sotto per iniziare ad allenarti con noi, affrettati i posti disponibili sono limitati e tra poco non potremo più accettare nuovi atleti per mantenere lo standard di servizio sempre elevato come piace a tutti noi!

 

“AROOOOOOO”

Con il famoso grido di battaglia Spartano, Sabato 8/2/2020 si è svolto il secondo seminario rivolto alle gare OCR con un focus particolare alla partecipazione dei nostri atleti alle prossime SPARTAN RACE.
I ragazzi hanno appreso alcune tecniche per il superamento degli ostacoli più famosi di questa competizione come il passaggio sotto il filo spinato, la rope climb ed il Monkey.
Oltre alla difficoltà tecnica, i ragazzi hanno capito come affrontare questi
ostacoli nella difficoltà di una gara fangosa.
Dopo la teoria si sono cimentati tutti in una simulazione di gara in un percorso lungo 4 Km
di media difficoltà che ha dato un assaggio agli atleti di cosa affronteranno in una vera SPARTAN RACE.
La difficoltà è stata amplificata dal controllo di un severo judge, il coach @Jhonnydc,  che non ha
risparmiato i famosi 30 Burpees al mancato superamento degli ostacoli.
Alla fine del seminario, con l’urlo AROOOOOO coach ed atleti si sono dati appuntamento
alla prossima SPARTAN

Vuoi partecipare anche tu alla tua prima SPARTAN RACE o migliorare i tuoi tempi se già hai partecipato?

Compila subito il modulo di contatto qui sotto per scoprire come

 

 

Come sta andando la tua relazione con la bilancia dopo le feste?

 

Ti confesso che io sento già i primi avvertimenti di un duro scontro con la mia pesa persone per il semplice fatto che quando mi siedo avverto tirare la cintura, una strana sensazione che prima non avevo, con nessun paio di pantaloni.

Se non hai paura di salire sulla bilancia, se non senti tirare i pantaloni in vita e hai tenuto il computo esatto della calorie anche sotto le feste come un vero “nerd” della dieta per favore fermati con la lettura.

Se invece senti questi inequivocabili segnali di avvertimento continua a leggere.

Possiamo aiutarti a difenderti dall’ago della bilancia e dai buchi della cintura!

Ti porteremo all’interno del magico mondo dell’allenamento funzionale e per la precisione nel CrossFit.

Siamo il primo box regolarmente affiliato in Pistoia e provincia attivi dal 2014 ed abbiamo allenato in questi anni oltre 400 persone, puoi leggere e vedere le loro testimonianze qui

Se hai deciso che vuoi iniziare ad allenarti seriamente rivolgiti a noi, infatti troverai:

  • uno staff di tecnici che ti faranno allenare seriamente ma che si prenderanno anche cura dei tuoi momenti di difficoltà e soprattutto, leggi bene…
  • …uno staff di accoglienza e di assistenza che si prenderà cura ti tutte le tue esigenze e che controllerà passo passo la tua permanenza nel nostro centro, vogliamo che la tua esperienza di allenamento sia la migliore possibile e che tu diventi un nostro entusiasta “follower & influencer”. Sono già troppe le strutture che prendono i tuoi soldi e chi ti abbandonano smarrito tra attrezzi sconosciuti, fanatici urlanti e istruttori distratti ed insensibili

Quindi per farti iniziare ad allenare

  • in tutta sicurezza
  • con un istruttore a te dedicato
  • con una offerta speciale a te riservata

ti vogliamo invitare al 

Primo stage di introduzione al CrossFit e all’allenamento funzionale del 2020

 

Bello, voglio venire anche io, quando c’è?

 

 

Sabato 11 gennaio ore 14,30 presso CrossFit Pistoia

via Desideri 34

Pistoia

Clicca e prenota la tua lezione introduttiva

oppure chiama

0573368330

3756111236

Negli Sport multimodali, la corsa contro il tempo che scorre rappresenta un parametro difficile da affrontare, per via delle complesse variabili in gioco.

La gestione della maestria tecnica dei movimenti sotto fatica rappresenta, a parer mio, il parametro più delicato della preparazione e sicuramente il punto nel quale un buon Allenatore fa la differenza da uno mediocre.

Timer e corretta gestione tecnica, però, non sono alleati, specialmente in fase di apprendimento motorio, infatti “Solo la pratica perfetta rende perfetti” e questa affermazione di Tsastouline racchiude in se il senso della pratica di allenamento rivolto alla gestione tecnica. Essa prevede che l’atleta compia il gesto da apprendere ed i parziali di movimento in condizioni di freschezza mentale e fisica. Il Sistema Nervoso Centrale, in tal modo, può reclutare in maniera selettiva e vigorosa tutti i distretti motori implicati nell’alzata target. Comprenderete, a questo punto, che mettere un atleta sotto al bilanciere chiedendogli di spingere e di lottare contro il tempo, non porterà mai al miglioramento tecnico; piuttosto esporrà l’atleta alla frustrazione di non riuscire a migliorare e al rischio d’infortunio.

Qual è allora il modo corretto per poter strutturare un programma che ci permetta di praticare il nostro amato Sport, migliorando la performance e abbassando la probabilità di esporci all’infortunio? Rallentare! Strutturare un programma di apprendimento motorio delle Skill, utilizzando il tempo solo come parametro per il ripristino dei metaboliti utili alla nostra prestazione e per permettere al nostro SNC di lavorare in condizioni di massima concentrazione possibile. Sviluppare la Forza muscolare mentre si migliora la tecnica è il risultato di una migliore coordinazione intramuscolare e intermuscolare, di una migliore gestione sistemica e di un miglioramento dell’economia delle linee. Questo percorso porterà l’atleta ad avere una linea concreta e riproducibile in ogni situazione. 

Ottenuto questo risultato, solo allora, potremmo somministrare dei WOD contro il tempo, sicuri che il nostro atleta possa affrontare in maniera corretta le molte ripetizioni richieste, avendo nel proprio bagaglio una tecnica interiorizzata e gestibile.

Non sottovalutiamo mai il tempo d’apprendimento, anche se esso spesso risulta la fase più noiosa della programmazione, ma rappresenta un investimento per il futuro e l’unico modo per prevenire in maniera efficace gli infortuni. Spingere per ottenere la miglior Performance è quello che conta, sempre, ma come viene fatto fa la differenza. Atleti, datevi tempo, imparate a muovervi, capite dove volete andare e poi iniziate a spingere: non si apre mai il gas a tavoletta a ruote sterzate!

Antonio KONG Chiarelli 

Hai trovato interessante questo articolo?

Fissa subito la tua lezione introduttiva con noi!

 

3 buoni motivi per partecipare ad una gara

+

uno che non ti saresti mai immaginato!

 

  1. La gara è il tuo momento massimamente allenante. Infatti senza neanche accorgertene dai oltre il 100% del tuo massimo. Tutte le condizioni interne ed esterne ti spingono a farlo. Il tuo sistema nervoso è martellato come non mai. Tutti i suoi campanelli di allarme suonano a stormo e sei nel pieno del vortice agonistico
  2. Trovi avversari non collaborativi e giudici imparziali (!) Un bel cambio di clima rispetto agli allenamenti o gare “tra  noartri” alle quali sei abituato. Questo mette in seria crisi molte persone, credimi. Purtroppo ha anche il suo lato oscuro. Giudici parziali o distratti, W.O.D. appositamente costruiti per far vincere qualcuno. Per non parlare di chi passa troppo spesso in farmacia…
  3. Devi conoscere bene te stesso, questo molti lo sottovalutano. Devi anticipare le tue stesse mosse. Leggere i segni premonitori di potenziale cedimento e rallentare il ritmo. Devi allo stesso modo essere spietato con te stesso ed analizzare se quella ghisa che inizia a bloccarti come un cormorano nel petrolio dopo un disastro ambientale è vera oppure è una involontaria trasformazione in leprotto fifone che puoi sempre sterzare verso la modalità belva feroce…
  4. … BONUS… eccolo! In gara conta più la strategia che la tattica, la tattica più che la tecnica. Puoi così sbaragliare quelli forti ma troppo irruenti. Ti fai beffe di quelli troppo tecnici ma pavidi. Passi davanti a quelli che giocano di tattica ma perdono di vista le premesse e le conseguenze di ogni loro azione

 

Quindi ora che hai scoperto questi 3 + 1 buoni  motivi per partecipare ad una gara sfrutta il momento d’entusiasmo per segnarti alla gara del tuo Box preferito, ovviamente CrossFit Pistoia!

Claudia squat al rack

Come partecipare:

  1. La gara si terrà il 21 dicembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00 presso CrossFit Pistoia il primo Box regolarmente affiliato in Pistoia e provincia
  2. Sarà divisa in categorie RX’d e Scaled e tra uomini e donne
  3. Ti puoi iscrivere direttamente alla reception del Box via Whatsapp 3756111236 oppure  voglio iscrivermi via mail
  4. Le iscrizioni chiuderanno martedì 17 dicembre 2019
  5.  Premi ai primi classificati di tutte le categorie